Rassegna storica Ieri X Oggi

Otello Biondi

Fabriano ricorda l’impegno di Otello Biondi, un «uomo di parte»! – di Terenzio Baldoni

A cento anni dalla sua nascita, il prossimo 30 settembre alle ore 16, in biblioteca, il Laboratorio permanente di ricerca storica (LabStoria) e l’Istituto Gramsci Marche ricorderanno la figura di Otello Biondi (1922-1987), autorevolissimo leader del PCI e della sinistra fabrianese, battutosi fino all’ultimo per un’Italia migliore in cui a prevalere fossero i principi della…

Carlo Campioni, cartaio di Napoleone un tecnico capace di estrarre da vari vegetali nuove qualità di carta – Giancarlo Castagnari

Duecentocinquanta anni fa nasceva a Fabriano Carlo Campioni (1772-1850). Romualdo Sassi nel suo «Chi è ?» lo qualifica industriale proprietario di una cartiera in località Ponte del Gualdo, direttore della cartiera camerale a Roma nel 1816, geniale inventore capace di produrre carta dalle più varie umili materie vegetali. Prima di Lui il padre Luigi era…

EUSTACCHI NARDI

LA PRODUZIONE MEDIEVALE DELLA CARTA NELL’ITALIA CENTRALE – di Sandro Boccadoro

DIBATTITO SUL PRIMATO DELL’ORIGINE DELLA CARTA OCCIDENTALE TRA LE MARCHE E L’UMBRIA  Premetto che le mie argomentazioni non sono basate su competenze professionali in materia, ma derivano dall’interesse a conoscere le vicende che la carta ha fatto registrare in epoca medievale; in particolare lo sviluppo della sua produzione quando il manufatto, introdotto dagli Arabi in…

san silvestro

TRACCE DI STORIA MEDIEVALE TRAI MONASTERI DI SAN SILVESTRO A FABRIANO E DI SAN MARCO A FIRENZE – di Sandro Boccadoro

“Fra tutte le città alleate quella di cui la colleganza si mantenne sempre costante e fedele fin dai tempi remoti si fu Firenze……” L’inciso di Oreste Marcoaldi mi è tornato in mente leggendo l’articolo di Francesco Fantini pubblicato su L’Azione del 18 luglio scorso, dal quale ho appreso che il monaco silvestrino Andrea di Giacomo…

Dall’incisione su cera  alla filigrana in chiaro scuro modellato. ULISSE  MANNUCCI: Studio e memoria – di Giancarlo Castagnari 

Il dottor Ulisse Mannucci (1922-1913), autore del saggio La filigrana nelle applicazioni dei cartai fabrianesi, pubblicato nel libro Carta e cartiere nelle Marche e nell’Umbria dalle manifatture medioevali all’industrializzazione – edizione speciale del quaderno monografico n. 13 della rivista «Proposte e ricerche» per la Pia Università dei Cartai di Fabriano  da me curato e stampato…

Il contributo culturale di Romualdo Sassi agli studi di storia della carta – di Giancarlo Castagnari

 Intorno alla metà del Duecento in area altoesina è già fiorente la manifattura e il commercio della carta (carta bombicinis). L’esistenza di fogli con il “segno” (filigrana) del 1293 conservati nell’Archivio Storico Comunale di Fabriano conferma che quella manifattura, per i raggiunti livelli tecnici usufruisce ormai di un’esperienza con processi di lavorazione iniziati in epoca…

Il “Buon Governo della casa” scuola per l’emancipazione della donna – di Giancarlo Castagnari

La Fondazione Fedrigoni Fabriano-Storia Scienza Arte della Carta nel 2013, allora denominata Istituto di Storia della Carta e delle Scienze cartarie Gianfranco Fedrigomi (ISTOCARTA), pubblicò l’XI volume della collana di “Storia della Carta” fondata nel 1986 dalla Pia Università dei Cartai con il titolo Le cartare di Fabriano. Società Donne Lavoro nei tempi della città…

Un particolare inedito (declinato al femminile) sulla strage della famiglia Chiavelli – di Patricia Bartoccetti

Tra le carte degli antichi manoscritti conservati presso la Biblioteca “R. Sassi” di Fabriano si cela un curioso particolare, ancora inedito, sulla strage della famiglia Chiavelli. L’efferato episodio, riportato con dovizia di particolari dalle fonti storiche e ricostruito magistralmente dal prof. Romualdo Sassi nei suoi scritti [1] , è ben noto. Il 26 maggio 1435,…

Storie di donne: un fiume carsico che attraversa la Storia – di Morena Torreggiani

Parlare della donna e della donna nel Medioevo non è facile, specialmente se vogliamo riferirci al nostro territorio del centro Italia tra Marche e Umbria. Le fonti non sono molte e alcune, forse importanti per la storia del nostro territorio, sono state portate a Roma dall’abate commendatario di Fonte Avellana Giuliano della Rovere quando, con…

DONNE NEL MEDIOEVO A FABRIANO – di Giancarlo Castagnari

Non è agevole ricostruire l’identità femminile nel Medioevo senza attingere alle fonti documentarie disponibili negli archivi privati e pubblici di Fabriano. Gli storiografi sono concordi nel riconoscere che agli albori dell’età comunale a Fabriano sono fiorenti i settori artigianali e terziario rispetto ad un’agricoltura che, per la scarsa fertilità dei terreni, non soddisfa i bisogni…