Editoriale è una categoria della Rassegna Ieri X Oggi

Carlo Campioni, cartaio di Napoleone un tecnico capace di estrarre da vari vegetali nuove qualità di carta – Giancarlo Castagnari

Duecentocinquanta anni fa nasceva a Fabriano Carlo Campioni (1772-1850). Romualdo Sassi nel suo «Chi è ?» lo qualifica industriale proprietario di una cartiera in località Ponte del Gualdo, direttore della cartiera camerale a Roma nel 1816, geniale inventore capace di produrre carta dalle più varie umili materie vegetali. Prima di Lui il padre Luigi era…

EUSTACCHI NARDI

LA PRODUZIONE MEDIEVALE DELLA CARTA NELL’ITALIA CENTRALE – di Sandro Boccadoro

DIBATTITO SUL PRIMATO DELL’ORIGINE DELLA CARTA OCCIDENTALE TRA LE MARCHE E L’UMBRIA  Premetto che le mie argomentazioni non sono basate su competenze professionali in materia, ma derivano dall’interesse a conoscere le vicende che la carta ha fatto registrare in epoca medievale; in particolare lo sviluppo della sua produzione quando il manufatto, introdotto dagli Arabi in…

Dall’incisione su cera  alla filigrana in chiaro scuro modellato. ULISSE  MANNUCCI: Studio e memoria – di Giancarlo Castagnari 

Il dottor Ulisse Mannucci (1922-1913), autore del saggio La filigrana nelle applicazioni dei cartai fabrianesi, pubblicato nel libro Carta e cartiere nelle Marche e nell’Umbria dalle manifatture medioevali all’industrializzazione – edizione speciale del quaderno monografico n. 13 della rivista «Proposte e ricerche» per la Pia Università dei Cartai di Fabriano  da me curato e stampato…

Il contributo culturale di Romualdo Sassi agli studi di storia della carta – di Giancarlo Castagnari

 Intorno alla metà del Duecento in area altoesina è già fiorente la manifattura e il commercio della carta (carta bombicinis). L’esistenza di fogli con il “segno” (filigrana) del 1293 conservati nell’Archivio Storico Comunale di Fabriano conferma che quella manifattura, per i raggiunti livelli tecnici usufruisce ormai di un’esperienza con processi di lavorazione iniziati in epoca…

Il contributo culturale di Fabriano alla storiografia cartaria

 di Giancarlo Castagnari Ormai da tempo e ovunque (undique) Fabriano viene chiamata la «Città della carta» per antonomasia e spesso le viene riconosciuto i titoli di «antica capitale europea della carta» e di “culla della carta occidentale”. Le motivazioni della fama acquisita si collegano al riconoscimento di alcuni primati tecnologici (pila idraulica a magli multipli,…